venerdì 8 gennaio 2010

CD in versione "maxi"


Conversazione realmente ascoltata presso Messagerie Musicali di Milano, alcuni giorni prima di Natale fra due ragazzini:

Ragazzino 1 - Guarda, la versione in vinile di "This Is It" di Michael!!!
Ragazzino 2 - Vinile?!?
Ragazzino 1 - Ma siii... quei cd grandi...

Qualcuno spieghi a questi "nativi digitali" che il vinile esiste da almeno 70 anni... GASP!!!

2 commenti:

Luca B ha detto...

Già, molto più semplice il cd, ma solo per chi ha le orecchie abituate all'iPod.
L'altra settimana io, che ho la mentalità paranoica logorroica dell'analogista consumato, (e quindi,
per "ottimizzare" il mio digitale, collego l'uscita s/pdif della scheda audio all'entrata digitale del mio dac esteno
evitando come la peste le connessioni ottiche, tanto per complicarmi la vita)
mi reco nel negozio dell'hifi (anzi sarebbe meglio dire "atelier" vista
la boria e i prezzi), perché il mio dac e scheda esterna mi permettono di essere collegati anche
tramite lo standard professionale aes/ebu. Alleluia il cavo c'è, ma mi costa 130 euro !! Rinuncio,
prendo la via dell'uscita ma non posso che rimanere raggelato, davanti a me due pischelletti sui vent'anni
armeggiano con la delicatezza di un ruspista attorno ad un piatto Sheu
http://www.tnt-audio.com/sorgenti/scheu_n2a.html
mentre sul braccio penzola moribonda quella che sembra una Grado Wood Signature
http://www.videosell.it/scheda_prodotto.asp?ID=179&ID_articolo=2084
hanno letto qualche cosa sul suono caldo e vivo dell'analogico..
ma non ne sanno nulla di azimuth, overhang, accoppiamento della cedevolezza
della testina con la massa del braccio e dime a uno o due punti nulli..?!
e la delicatezza da lattoniere...e le loro orecchie allenate dall'ipod,
allungo il passo e scappo via...
Due giorni dopo, a San Marino, trovo un cavo coassiale Klotz "nudo" a 1,5 euro al metro,
altri 5 euro per i due connettori xlr, faccio due saldature...e via.
Che bello il digitale, anche per chi ha la schizofrenia da analogico!

Jestas ha detto...

ora però luca b. ci spieghi che vuol dire azimuth ecc., sono curioso (da amante dei vinili che non ha mai avuto modo di approfondire l'analisi dei giradischi) :D

i vinili esistono da quasi 90 di anni, se non vado errato.. e questo senza contare i cilindri di edison (stesso funzionamento, ma il supporto era un cilindro, la testina era ferma, il cilindro girava quindi c'era un solo lato, poi i primi erano fatti con la cera e dopo tot utilizzi erano praticamente cancellati, un giorno feci uno studio approfondito a riguardo... son belle cose.. )