giovedì 17 maggio 2012

PATTI SMITH - Banga (Sony)



Dalla “zia” Patti – ormai – ti devi aspettare davvero di tutto: che vada come ospite ad uno show televisivo condotto da Adriano Celentato (il “Re degli ignoranti”), che duetti coi MarleneKuntz sullo scomodo palco di Sanremo, che dedichi addirittura una ballata alla buonanima di Amy Winehouse (This Is The Girl), contenuta in questo nuovo album, l’undicesimo in carriera. Effetti più o meno nefasti, a seconda dei gusti, della sua recente conversione al cattolicesimo o, più semplicemente, la costante maturazione di un’artista che, dopo essere stata definita per anni la “poetessa del punk”, desidera volare più in alto, liberandosi da ogni tipo di cliché?!? Inciso agli Electric Lady Studios di New York, prodotto dalla Smith in compagnia dello storico collaboratore Lenny Kaye, il disco vede la partecipazione speciale della figlia Jesse Paris e del sonic reducer Tom Verlaine.
La sua maestria nel raccontare storie tra le più diverse è più che mai evidente, attraverso brani sui sulle quali aleggia uno spirito di curiosa esplorazione, con dediche più o meno precise al nostro paese, dove vengono citati addirittura San Francesco, Amerigo Vespucci e Piero della Francesca!!! Ve lo sareste mai aspettato da una ragazzina che, nel 1976… pisciava nel fiume?!?

Nessun commento: